da raccontare

Levigliani è una frazione del comune di Stazzema, in provincia di Lucca, situata nell’alta valle di Cansoli, alle pendici del Monte Corchia. L’abitato vanta antiche origini e di ciò ne sono testimonianza i numerosi reperti archeologici di origine etrusca, nonché la necropoli dei liguri apuani, rinvenuti recentemente sul posto (approfondisci).



Con i suoi 350 abitanti circa che, con passione e impegno, si dedicano alla “vita” del paese, Levigliani vanta numerose associazioni e organizzazioni.

La prima e la più importante è sicuramente la Comunione dei Beni di Levigliani (approfondisci) che riunisce tutti gli eredi delle famiglie che, ai tempi del Granduca Leopoldo I di Toscana, acquistarono i territori del Comunello di Levigliani. Tali beni sono tutt’oggi proprietà unica ed indivisa della Comunione dei Beni Comuni di Levigliani e vengono gestiti a beneficio del paese.



La Confraternita di Misericordia di Levigliani, fondata nel lontano 1908, è ancora attiva e rappresenta un pilastro fondamentale per la vita del paese, fornendo servizi assistenziali e gestendo l’operatività dell’unico ambulatorio medico presente a Levigliani.



Sul fronte culturale/musicale, dal 1904 opera a Levigliani la Filarmonica S. Cecilia, un gruppo bandistico che da oltre 100 anni rappresenta un importante motivo di aggregazione sociale ed intergenerazionale che, nel nome della musica, tramanda la passione e la conoscenza di questa bellissima forma di espressione culturale. Ecco i link per conoscere e seguire la Filarmonica S. Cecilia di Levigliani.



Per quanto riguarda lo sport, a Levigliani è iper-attiva l’Unione Sportiva Levigliani (seguili), nata per promuovere attività sportive, per organizzare eventi paesani e, soprattutto, per supportare la locale squadra di calcio che partecipa al Torneo estivo dell’Alta Versilia. E’ un gruppo costituito da giovani pieni di idee e di entusiasmo che si danno da fare per far vivere e crescere questo piccolo grande paese, organizzando eventi di ogni tipo!



A Levigliani imperversano anche i Linchetti dell’Alta Versilia, uno sparuto gruppo di quel che rimane degli antichi folletti delle Alpi Apuane che, ogni tanto, si riuniscono con tanta voglia di giocare, di crescere, di fare e di lasciare il mondo meglio di come l’hanno trovato.