da vedere

A Levigliani puoi visitare il più grande complesso sotterraneo d’Italia ed uno dei maggiori in Europa, le antiche miniere dove si estraeva il mercurio liquido e due Musei che raccontano la storia dei Popoli delle Alpi Apuane, a partire dagli antichi Liguri Apuani fino ai nostri giorni.

L’Antro del Corchia, con i suoi 53 km circa di gallerie e pozzi, detiene il primato nazionale del più vasto complesso carsico ipogeo. Anche il dislivello, con i suoi 1187 m di altezza tra l’apertura più elevata e il fondo della grotta, rappresenta una delle massimi valori rintracciabili del territorio italiano ed europeo.
La particolarità del Sistema carsico del Corchia sta soprattutto nella sua estrema complessità morfologica ed evolutiva. Si tratta infatti di un reticolo tridimensionale racchiuso in un volume di marmi e dolomie di circa 2 km di lunghezza, 1 km di larghezza e quasi 1200 m di altezza. Approfondisci
Un percorso attrezzato, di circa 1 km, consente ai turisti di penetrare all’interno del Corchia e di raggiungere il cuore della montagna e del suo sistema carsico. Per informazioni



trine
tra-le-magiche-forme-della-grotta
Sez4_Id48_1_gal
IMG_5847
IMG_1582-1
galleria.franosa_600
canneorgano_corchia
03 Antro Corchia, la visita



Le miniere dell’argento vivo (mercurio nativo) e di cinabro di Levigliani, dai documenti storici conosciuti, sono considerate le più antiche escavazioni minerarie della Versilia in quanto già nominate in atti del Comune di Pisa del 1153. Grazie alle attività di bonifica, restauro e messa in sicurezza, dal 2008 le miniere sono nuovamente fruibili attraverso percorsi guidati che consentono di visitare alcune delle gallerie principali (Cava Romana e Cavetta) e gli allestimenti impiantistici dell’epoca (vagoncini Decauville, macchinari d’epoca, tramogge, etc). Approfondisci



pic10
pic9
pic8
pic6
pic5
pic2
pic1
miniera_argentovivo_cavetta_carrello
miniera_argentovivo_cavetta_attrezzi
IMG_5868-1-1024×682
09-MinieraLevigliani


Il Museo della Pietra Piegata – marmo, cultura, territorio in 27 secoli di storia – nasce dall’idea di raccogliere quanto di meglio e di significativo la cultura del marmo delle Alpi Apuane ha lasciato, nel tempo, nel medesimo territorio e non solo. Il fine è proprio la conservazione delle produzioni lapidee più caratteristiche, a cominciare da quelle seriali, per sviluppare una conoscenza archeologica specifica e non disperdere la memoria storica di una tradizione artigianale ed artistica, oggi purtroppo residuale. Approfondisci



Antro 2
Antro 4
Antro 1
Antro 5
Antro 8
tra-le-magiche-forme-della-grotta
IMG_1582-1
canneorgano_corchia
IMG_5847
03 Antro Corchia, la visita


A completamento del percorso di documentazione storico-ambientale delle Alpi Apuane, a Levigliani è stato allestito anche il Museo di Comunità ed Impresa “Lavorare liberi” che, collegandosi idealmente al Museo della “Pietra Piegata” del Parco delle Alpi Apuane, riveste un ruolo di fondamentale importanza nella raccolta e nella custodia della memoria storica legata alla coltivazione del marmo, un materiale naturale che da sempre è stato utilizzato per le opere artistiche e monumentali di maggior pregio di tutto il mondo. Approfondisci



pic6
pic2
P1210260
P1210259
IMG_5928-1-1024×682
lizza_corchia_rid
Lizzatura primo blocco
Museo-ridotta
cava arabescato corchia_rid